La preda della caccia

La preda della caccia
Type: 
Sculpture
An: 
Impero neo-assiro, regno di Assurbanipal (668-627 a.C.)
Matière et technique: 
Calcare
Origine: 
Dalla Mesopotamia settentrionale, Ninive (Kuyunjik), Palazzo Nord
Inventaire: 
Inv. MB 49

La scena raffigurante due inservienti che trasportano un cervo legato su un’asta, rappresenta l’unico frammento noto di una delle lastre destinate al Louvre e affondate nel Tigri nel Maggio del 1855 provenienti dalla grande Sala S, relativa ai fasti delle cacce reali alle fiere e delle piccole cacce.
 La caccia al leone e alle fiere in generale era riservata esclusivamente al sovrano in quanto allusiva dell’eterna lotta contro le forze del caos. Alle piccole cacce, ossia quelle relative a gazzelle, cervi ed altri animali partecipavano, invece, anche principi e dignitari.

Chefs d'oeuvre de la salle