Testa femminile tipo Barracco-Budapest

Testa femminile tipo Barracco-Budapest
Autore: 
Tipologia : 
Scultura
Anno: 
Copia romana da originale greco della prima metà del V sec. a.C.
Materia e tecnica: 
Marmo pentelico
Provenienza: 
Inventario: 
Inv. MB 85
Collezione: 

La testa, dall’espressione severa, è coronata da una pesante massa di capelli che incorniciano la fronte in due bande ondulate; un nastro che corre alla sommità del capo trattiene il nodo dei capelli raccolti sulla nuca. Stile e tipologia della testa hanno permesso di riconoscervi l’immagine di Persefone (Proserpina per i romani): la fanciulla figlia di Demetra dea delle messi che, rapita da Ade, trascorreva sei mesi dell’anno negli inferi e sei mesi sulla terra presso la madre. In origine la statua di Persefone doveva essere affiancata al simulacro di Demetra, a formare un gruppo creato nella prima metà del V secolo a.C. e legato ai misteri celebrati in onore delle dee nel massimo santuario a loro dedicato ad Eleusi.

La sala

Nella sala VI sono raccolti numerosi rilievi e sculture originali greci, sia di carattere funerario che votivo.