Statuetta di Satiro danzante

Statuetta di Satiro danzante
Autore: 
Tipologia : 
Scultura
Anno: 
Copia romana del II sec. d. C. da originale greco di epoca ellenistica
Materia e tecnica: 
Marmo lunense
Provenienza: 
Acquistato a Roma
Inventario: 
Inv. MB 165
Collezione: 

Il giovane seguace di Dioniso è rappresentato mentre, suonando il doppio flauto, accenna ad un passo di danza in punta di piedi. Il gesto genera una complessa posizione del personaggio che suggerisce un movimento a spirale con una studiata rotazione incrociata delle diverse parti del corpo. La statuetta, di altissima qualità, è una replica del famoso satiro danzante della collezione Borghese, nel quale è stata riconosciuta la copia da un’opera di Lisippo o della sua scuola (fine del IV secolo a.C.)

La sala

Nella sala sono raccolte testimonianze di arte romana e alcuni esemplari di età medievale che concludono il lunghissimo percorso cronologico della raccolta Barracco.