Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco

menu di accesso facilitato

vai direttamente a:
contenuto. cerca, sezione. lingue, menu. servizi, menu. principale, menu. percorso, menu. piedipagina, menu.

Home > Percorsi per sale > Piano secondo > Sala V - Arte greca > Torso di Amazzone ferita
Torso di Amazzone ferita
Scultura
Copia romana da originale greco della seconda metà V sec. a.C.
Marmo pentelico

Si tratta di due frammenti (MB 102 - MB103) appartenenti alla stessa statua di amazzone, rinvenuti alle terme di Caracalla alla fine dell’800. Narra Plinio il Vecchio che, intorno al 435 a.C. i maggiori scultori dell’epoca furono chiamati a gareggiare per realizzare una statua di amazzone per il santuario di Artemide ad Efeso: secondo l’autore la gara sarebbe stata vinta da Policleto indicato da tutti gli artisti come secondo dopo se stessi. Difficile l’attribuzione ai singoli scultori (oltre a Policleto Fidia, Kresilas, Phradmon) dei diversi tipi di amazzoni conosciuti: in questo caso i frammenti, riferibili all’Amazzone tipo Sciarra, sono generalmente attribuiti all’arte di Policleto.

Provenienza: Da Roma, Terme di Caracalla
Inventario: Inv. MB 102

torna al menu di accesso facilitato.